Una tantum per il personale non imbarcato delle Cooperative di Pesca

Con la busta paga del mese di ottobre spetta la seconda tranche di una tantum per il personale non imbarcato operante nel settore pesca da cooperative

L’accordo sottoscritto lo scordo maggio si applica al personale dipendente non imbarcato che presta la propria opera negli uffici, negli ittiturismo, negli impianti a terra, negli impianti di allevamento ittico o molluschicolo in acque marittime, lagunari e valli da pesca.
Ai suddetti lavoratori, in forza al 3/5/2021, verrà corrisposto un importo forfetario uguale per tutti a titolo di una tantum pari ad euro 165,00 lordi.  Tale importo è stato erogato in due tronche, la prima delle quali di importo pari a euro 100,00 erogato in occasione della retribuzione del mese di maggio 2021 e la seconda di importo pari a euro 65,00 da erogare in occasione della retribuzione di ottobre 2021.
L’importo dell’una tantum è stato quantificato considerando in esso anche i riflessi sugli istituti di retribuzione diretta ed indiretta, di origine legale o contrattuale e, essendo quindi comprensivo degli stessi, esso non rientra nella relativa base di computo.